Arredamento: estetica dell’acciaio

L’ acciaio veniva un tempo utilizzato solo per le cucine professionali, mentre oggi è usato per qualsiasi applicazione nelle cucine di casa, nonché per la creazione di accessori e aree del bagno. L’acciaio accompagna bene un ambiente giovane e dinamico, anche se a colpo d’ occhio può a volte sembrare non troppo caldo e addirittura poco ospitale. E’ notevole il risultato se esso viene abbinato all’ innovazione. Estetica dell’acciaio in arredamento Grazie alla sua resistenza, lucentezza, e semplicità, l’ uso dell’acciaio ha un gradevole effetto sotto vari aspetti, sia visivamente che mentalmente. Può essere usato anche in combinazione con dei

Arredamento: estetica dell'acciaio

L’ acciaio veniva un tempo utilizzato solo per le cucine professionali, mentre oggi è usato per qualsiasi applicazione nelle cucine di casa, nonché per la creazione di accessori e aree del bagno. L’acciaio accompagna bene un ambiente giovane e dinamico, anche se a colpo d’ occhio può a volte sembrare non troppo caldo e addirittura poco ospitale. E’ notevole il risultato se esso viene abbinato all’ innovazione.

Estetica dell’acciaio in arredamento

Grazie alla sua resistenza, lucentezza, e semplicità, l’ uso dell’acciaio ha un gradevole effetto sotto vari aspetti, sia visivamente che mentalmente. Può essere usato anche in combinazione con dei materiali “comuni”, come il legno, il laminato, il vetro, o anche il cristallo. Le combinazione possibili sono illimitate, e l’ effetto è notevole basterà semplicemente lasciar spazio alla vostra fantasia.

Esistono diversi colori, disegni e decorazioni e anche differenti finiture, e abbiamo quindi, in base a ciò dei risultati differenti. L’ acciaio “lucido”, quello “satinato”, e quello “spazzolato”. Il primo offre caratteristiche di brillantezza che lo rendono quello utilizzato più comunemente, il secondo è quello ritenuto più signorile, e il terzo considerato raffinato.

Acciaio inossidabile colorato

L’acciaio inox colorato nasce grazie ad un processo chimico applicato alla pellicola protettiva formatasi dall’ incontro del cromo e dell’ ossigeno, che fa assumere a questo materiale diverse colorazioni, che vengono successivamente fissate poi tramite un altro processo, detto “elettrolitico”. L’acciaio inox “austenitico”, è la tipologia di acciaio più indicata per la colorazione.

Si introduce dell’ acciaio in una soluzione acida, in questo modo si formerà la pellicola protettiva, avvia un particolare processo fisico una volta a contatto con la luce. Attraverso questo processo, l’acciaio produce particolari colori molto intensi, che vanno dal bronzo al verde, all’ oro, il rosso e anche il porpora. Non è necessario un utilizzo di particolari vernici per questo processo, e ciò consente all’ acciaio una lavorazione senza pericoli e la creazione di colorazioni durevoli che non necessitano di una particolare attenzione.

Decorazioni dell’acciaio colorato

Esistono dei particolari processi chimici, che permettono di fare diversi tipi di disegni e decorazioni sull’ acciaio. I processi più comuni sono i seguenti:

  • la fotoincisione
  • la pallinatura
  • l’ acquaforte
  • la levigatura
  • la lucidatura

Colorazioni organiche

Esistono anche dei rivestimenti con delle sostanze organiche speciali, in colori differenti, che possono essere applicati alle superfici in acciaio inox.

Come pulire bene l’acciaio

Le caratteristiche da considerare per la scelta dei materiali da utilizzare nella vostra casa sono molte, e non bisogna mai sottovalutare l’ estetica e la durata nel tempo, nonché la pulizia e la manutenzione necessaria per conservare al meglio il materiale scelto. Questi aspetti sono fondamentali per godere di un ambiente comodo e pratico. Fortunatamente l’ acciaio è facile da pulire e anche se può formare delle macchie poco gradevoli a causa dell’ acqua, riesce a mantenere la sua bellezza e la sua brillantezza, soprattutto grazie ad una cura attenta e costante.

Il consiglio è quello di pulire sempre la superficie in acciaio, utilizzando un semplice panno, dell’ acqua e del sapone, asciugando attentamente la superficie precedentemente sciacquata con dell’ acqua. Si possono usare dei detergenti specifici, per contrastare incrostazioni e macchie, ma evitate sempre di utilizzare dei saponi e delle sostanze troppo aggressive, e anche di usare evitando sempre l’ uso di pagliette in metallo.

L’ acciaio richiede quindi una manutenzione giornaliera, e se la costanza e la pulizia non sono il vostro forte, forse dovreste considerare con attenzione la vostra scelta, e prediligere un materiale diverso.

9 Commenti

  1. Floriana Mattioni
  2. martelli elisabetta
  3. Stefania sposato
  4. salvatore maccarrone
  5. Stella DAprile Lamb
  6. anna borgia
  7. Tania
  8. Samanta
  9. Tenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *