Pneumatici: di quale classe?

Da quelli più economici a quelli superiori, le più grandi case produttrici di pneumatici quali Bridgestone o Michelin, includono nei proprio cataloghi una ben nota differenziazione di gomme per classi, dividendo gli pneumatici sostanzialmente in tre classi principali, cioè economica, media e superiore.

la classe degli pneumatici

Quali pneumatici per la propria auto?

Gli pneumatici che appartengono alla classe economica vengono prodotti secondo delle ben collaudate tecnologie sia per quanto riguarda il disegno del battistrada che per la mescola usata nella realizzazione degli stessi. Infatti, quello che ci si aspetta e si desidera dall’acquisto di pneumatici di classe economica è la funzionalità, il che significa che nella loro fabbricazione i produttori impiegano soluzioni già sperimentate che assicurano che le gomme adempiano al loro dovere . Ovviamente da pneumatici di questa classe non si potranno pretendere caratteristiche speciali o innovative, dato che si tratta di pneumatici che vanno bene su veicoli di classe bassa e media e si dimostrano  eccellenti in condizioni di guida tranquille e su strade cittadine. Per questi motivi, a scegliere questa classe di pneumatici è soprattutto quell’automobilista che non ha una guida spericolata e che usa l’auto in città senza arrivare a raggiungere un chilometraggio mensile esagerato.

Pneumatici di classe media, una via di mezzo

Naturalmente non tutti gli automobilisti si accontentano delle gomme di classe economica, per questo esistono gli pneumatici di classe media, che si sposano benissimo con le esigenze di un automobilista che voglia dalle proprie gomme delle prestazioni migliori a un prezzo accessibile. Infatti, la caratteristica degli pneumatici di classe media è proprio quella di rappresentare il giusto compromesso tra prezzo e qualità: il primo non eccessivo e le seconde decisamente notevoli rispetto alla classe economica e di poco inferiori alla classe superiore. Inoltre, altro vantaggio degli pneumatici di classe media è il fatto che possono essere montati su qualsiasi tipo di auto, da quelle a bassa cilindrata a quelle di cilindrata più alta, dimostrando anche di essere gomme da poter usare sia per le strade cittadine che per lunghi viaggi. Ecco perché la classe media per gli stessi produttori rappresenta un settore importante: sono gli pneumatici più usati e diffusi tra gli automobilisti di tutto il mondo, per cui le case produttrici non possono che decidere di investire maggiormente sullo sviluppo di queste gomme per poter offrire ai clienti qualità sempre migliori, ma a un prezzo che rimanga per tutti accessibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *