Giardino - articoli in archivio

  • Quanto costa un gazebo?

  • Decidere di collocare nel proprio giardino un gazebo richiede il dover valutare diversi fattori, primo fra tutti, il suo costo. Il prezzo di un gazebo è strettamente correlato alla qualità dei materiali con cui è stato costituito. Per questo motivo, quindi, è indispensabile effettuare una scelta ponderata, che non si limiti al semplice impatto estetico ma punti, anche, sulla funzionalità.

  • Come scegliere una piscina fuori terra

  • Avere uno spazio esterno a propria disposizione spesso fa nascere il desiderio di una piscina. Non sempre, però, il budget o lo spazio, permettono di realizzare quanto desiderato. Una divertente alternativa alle piscine tradizionali è sicuramente quella offerta dalle piscine fuori terra. Cosa sono le piscine fuori terra e, soprattutto, quali sono i loro costi di manutenzione?

  • L’arredo da esterno per il giardino

  • Non è sempre facile decidere come e se vale la pena arredare il proprio giardino: il più delle volte è uno spazio di cui si usufruisce solo durante la bella stagione, mentre lo si trascura durante l’inverno. Qual’è l’arredo da esterno da scegliere per uno spazio da usare a stagioni alterne?

  • Risparmiare sul costo dei tavoli da giardino

  • Durante la bella stagione è piacevole mangiare all’aria aperta. Per farlo occorre predisporre i giusti mobili da giardino, cioè i tavoli da pranzo e le sedie adatti a stare all’esterno delle abitazioni. I materiali e i modelli in commercio sono moltissimi, perciò un acquisto oculato prevede una serie di considerazioni a riguardo, tra cui la stima del budget disponibile.

  • Quanto costa arredare un giardino

  • Quando si decide di decorare il proprio giardino con un arredo da esterno, occorre valutare tanti fattori, tra cui il principale è il costo totale dell’operazione. Poi, certamente, bisogna tenere conto dello spazio a disposizione, dello stile che si vuole dare all’ambiente e delle funzioni di cui si necessita, ma in tutto questo, a meno che non si sia dei nababbi, il prezzo gioca un ruolo fondamentale.

  • Trattore: uso e manutenzione

  • Uso del trattore

    Come già detto, vi sono tante applicazioni per i trattori moderni: un utilizzo stradale, bellico, edilizio, e agricolo. Considerata la specificità di alcune di questi utilizzi, quello agricolo è sicuramente uno degli argomenti che può interessare maggiormente il consumatore.

    La prima grande classificazione viene fatta tra i trattori a ruote e quelli a cingoli. Considerando il punto di vista tecnico, vediamo quali sono le differenze funzionali.

  • Motocoltivatore: uso e manutenzione

  • L’ impiego avviene su superfici agricole o giardini casalinghi, e da parte di coloro che hanno poca terra, ma non vogliono spezzarsi la schiena usando zappe e vanghe. Il motocoltivatore è una macchina semovente, che va indirizzata nel verso giusto ma che richiede comunque qualche sforzo.

    La motozappa è più faticosa del motocoltivatore?

    In relazione allo sforzo fisico, possiamo affermare che la motozappa ( che non ha delle ruote gommate ma delle zappette) richiede un maggiore dispendio di energia. Non solo dovrete direzionare il mezzo, ma anche tentare di dosare la trazione che le zappette provocano sul terreno. In alcuni casi la motozappa, non affondando completamente sul terreno, “correrà” su di esso rendendo maggiore la velocità di traino.

  • Motocoltivatore

  • Il motocoltivatore e la motozappa, sono degli apparecchi molto utili, ma è bene capirne bene l’ uso che ne deve essere fatto. E’ essenziale conoscere i materiali con cui vengono realizzati. Anche la conoscenza della conformazione geologica del terreno serve per capire se è opportuno utilizzare un motocoltivatore o una motozappa. Per avere maggiori informazioni su questi macchinari agricoli continuate a leggere questa interessante guida.

    ll motocoltivatore viene usato in campo agricolo per la lavorazione della terra. Ha una potenza minore rispetto ai trattori tradizionali e prevede che venga condotto a piedi. La motozappa, invece, è una variante del motocoltivatore, dedicata alla fresatura del terreno; monta sull’asse roteante delle piccole zappe, che si trovano al posto delle ruote. La motozappa è molto usata da chi possiede una superficie di terreno non troppo grande, ma non desidera in ogni caso rinunciare alla meccanizzazione agricola, per i lavori stagionali ( il taglio delle erbe infestanti, la preparazione dell’orto, ecc. ).

    In questa guida tenteremo di esaminare quali sono le principali caratteristiche del motocoltivatore e della zappa. Analizzeremo anche quali sono gli attrezzi complementari che potrete applicare. Infine vi offriremo utili consigli per acquistare e per la manutenzione.

  • Potatura

  • Perché si potano le piante Questa domanda che può sembrare apparentemente stupida, non prevede tuttavia una risposta così scontata. I motivi che spingono l’ uomo ad intervenire sulle piante, e modificare la struttura naturale di esse e la loro crescita, sono: ottenere un posizionamento dei frutti migliore, per aumentare qualità, grandezza e resa; modificare la forma originaria a scopo estetico ( come per le siepi, o gli alberi da abbellimento ). La potatura, dovrà per quanto riguarda il primo caso, trovare un compromesso tra la fisionomia naturale dell’ albero e la sua crescita istintiva; ma dovrà anche riuscire ad ottenere

  • Attrezzi per la cura del prato

  • Oltre alla falciatrice ci sono in commercio altri attrezzi utili per la cura del prato. La cura perché si riesca ad ottenere un buon prato è piuttosto complessa, e la semplice rasatura non è sufficiente. Anzi, è utile precisare che la rasatura è sicuramente indispensabile e incide sull’ estetica, ma se il prato non è stato precedentemente curato, la sua efficace non è così grande. Semina Il primo passo per ottenere un manto erboso perfetto è la semina. Generalmente si semina una sola volta, ma questa operazione deve essere fatta scegliendo i sementi giusti, e distribuendoli in modo equo su tutto il