barca - articoli in archivio

  • Charter in barca: siti e agenzie

  • Un agenzia deve quindi essere in grado non solo di offrire barche ed equipaggio, ma anche di mettere i propri clienti in condizione di fare le scelte giuste, offrendo consigli e assistenza in fase di prenotazione prima,di svolgimento poi. Può quindi risultare utile una panoramica generale sulle aziende operative in tal senso.

  • Charter in barca: lo skipper

  • Il primo dilemma che ci si trova a dover affrontare è quello relativo alla scelta del tipo di charter: con l’equipaggio o no? Una decisione di questo tipo richiede una estrema valutazione delle proprie competenze. L’incoscienza infatti è in mare il più grande pericolo, e un timoniere inesperto può mettere a repentaglio non solo la vacanza, ma anche la propria ed altrui vita.

  • Barche: il noleggio Corporate

  • Da un decennio si è diffusa sul mercato una nuova tipologia di charter di imbarcazioni di lusso, che solo clienti di alto livello possono permettersi: l’affitto di imbarcazioni enormi, simili a delle ridotte imbarcazioni da crociera. Il nome Corporate viene associato a questo tipo di charter perché spesso sono le aziende a rivolgersi a tale tipologia di contratto di occasione di convention-manager o eventi particolari che coinvolgono consumatori o dipendenti in grandi quantità.

  • Charter in barca a motore

  • Si può fare charter anche su una barca a motore, oltre che su quelle a vela. Se confrontata con una imbarcazione a vela, una dotata di motore appare sicuramente come portatrice di maggiori benefici, in termini di velocità, comodità e comfort, insieme alla presenza di dotazioni di maggiore rilievo.

  • Charter in barca a vela

  • Il nome charter nasce all’inizio per indicare l’affitto di una imbarcazione a vela che, oltre al vantaggio legato al contratto di charter, offre anche la possibilità di navigare alimentati dal vento e non dal gasolio. A questi elementi tangibili possiamo aggiungere la bellezza, la tranquillità e la serenità che sono connesse ad un viaggio a vela. Sul fronte opposto, possiamo citare lo spazio che risulta ridotto, che comporta una diminuzione degli spazi da destinarsi al relax, impedendo un soggiorno a tutto relax all’interno dell’imbarcazione.